TURISMO

PASTENA

Centro del Lazio sul versante nord-orientale dei monti Ausoni, Pastena deve il suo nome al verbo "pastenare", che significa coltivare. Oggi ha l'aspetto di un tipico centro medioevale, con le caratteristiche mura di cinta e torri d'avvistamento poste a difesa del vecchio borgo. 

Da visitare in paese anche il Museo della civilta' contadina e dell'ulivo. L'interno del Museo in origine veniva utilizzato per la lavorazione delle olive come dimostra la presenza di una macina e del torchio.
Nel mese di giugno c'e' poi un fiorire di feste e celebrazioni legate al tradizionale lavoronei campi:  dalla sfilata dei carri, alla sagra della ciliegia, fino al Palio delle contrade, in programmaogni anno la prima domenica dopo il 5.

 
Ma la citta' e' conosciuta soprattutto per le sue famose grotte carsiche esplorate nel 1926 e costituite da due sistemi paralleli: quello inferiore, percorso dal Fosso Mastro; quello superiore, asciutto, ricco di stalattiti e stalagmiti. Le rocce, di origine mesozoica, costituiscono uno scenario estremamente suggestivo. Ad accentuarne il fascino, i nomi dati ai vari cunicoli: sala delle meraviglie, sala dei pipistrelli, sala delle colonne ecc.